IL VECCHIO WEST A MILANO

BBQ Burger

Sabato a pranzo sono stato a mangiare con la mia mamma all’Old Wild West, quello di viale Zara, ci si arriva con la metropolitana gialla. Non era la prima volta che ci andavo ma questa volta qualcosa è cambiato…. dal menu bambino sono passato ai piatti da grandi e adesso vi racconto il mio pranzo.

Avevo sentito già parlare della salsa barbecue, dal mio amico Gordon Ramsay che una volta in una trasmissione l’ha preparata in diretta. Leggo il menu e leggo BBQ Burger, un bel panino con un hamburger, lattuga, cipolla, bacon e una vera e propria colata di salsa barbecue, dal sapore un pò affumicato, il tutto accompagnato da una bella porzione di patate e una ciotolina di bbq a parte. Non ho avuto dubbi, dovevo assaggiare quel piatto, e così ho fatto, scelta fantastica, il mio voto è un bel 9.

Il locale è bello e divertente, arredato come un saloon con le foto dei ricercati, le selle, le ruote dei carri e nella sala dove noi abbiamo mangiato un enorme dream catcher.

Pietro

e se non sapete cosa è un dream catcher ovvero l’acchiappa-sogni…

La leggenda del Dreamcatcher secondo la cultura Dakota

DreamcatcherNei tempi antichi un vecchio stregone si trovava sulla cima di un monte ed ebbe una visione. Iktome, grande maestro di saggezza, gli apparve sotto forma di ragno e gli parlò in una lingua sacra. Disse al vecchio lakota dei cicli della vita, di come iniziamo a vivere da bambini passando dall’infanzia all’età adulta, e alla fine diventiamo vecchi e qualcuno si prende cura di noi come se fossimo diventati un’altra volta bambini, così si completa il ciclo.

Mentre parlava, il ragno prese all’anziano un cerchio che aveva con lui, era un cerchio di salice al quale erano attaccate delle piume e delle crine di cavallo abbellite da perline. Prese il cerchio e iniziò a tessere una rete all’interno, mentre tesseva continuava a parlare e disse: “in ogni periodo della vita vi sono molte forze, alcune buone e altre cattive, se ascolterai le forze buone queste ti guideranno nella giusta direzione, ma se ascolterai quelle cattive andrai nella direzione sbagliata e questo potrebbe danneggiarti.

Mentre il ragno parlava continuava a tessere nel cerchio la sua tela, quando finì di parlare Iktome consegnò all’anziano il cerchio con la rete e disse: “la ragnatela è un cerchio perfetto con un buco nel centro, utilizzala per aiutare la tua gente a raggiungere i loro obiettivi, facendo buon uso delle idee, dei sogni e delle visioni. Se crederete in WAKAN TANKA, la rete tratterrà le vostre visioni buone, mentre quelle cattive se ne andranno attraverso il foro centrale”.

L’anziano stregone raccontò in seguito questa visione alla sua gente e da allora i Lakota ritengono l’acchiappasogni un oggetto sacro e lo appendono all’entrata dei loro tepee per filtrare i sogni e le visioni. Quelli buoni sono catturati nella rete e quelli maligni scivolano nel buco centrale e scompaiono per sempre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: